La sacerdotessa del mare

La conoscenza dell’esistenza di una relazione sottile e magnetica tra un uomo e una donna, che va inserita in un contesto molto più vasto. Ricordi cosa provavi nella caverna quando io rappresentavo tutte le donne e tu tutti gli uomini? Ricordi come erano state messe da parte le nostre personalità e che eravamo diventati solo dei canali delle energie positive e negative su cui si basa il creato? Ricordi l’emozione intensa che abbiamo provato quando le energie primordiali del non-manifesto si sono appropriate dei nostri corpi? Questo era lo scopo che volevano raggiungere le sacerdotesse educate nel tempio e le etere, ed è ciò che manca nella moderna comprensione di questi fenomeni.

Esistono coppie che si sposano e mettono al mondo molti figli, eppure qualcosa continua a mancare; mentre invece esistono coppie che non si possono sposare, ma sono soddisfatte e appagate lo stesso, Wilfred. La gente pensa che il sesso sia solo fisico e che l’amore sia solo un’emzione, e non capisce che tra un uomo e una donna si può venire a creare un magnetismo simile a quello che fa girare un compasso verso il polo, che questa energia li attraversa e li usa e appartiene alla Natura.
E’ ciò che mi ha mantenuta giovane, Wilfred, quando ormai dovevo essere vecchissima e che, al contempo, lega te a tua madre in modo tanto morboso e ti rende così irascibile.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: